Termometro per la Febbre

Il termometro è un dispositivo medico che misura e monitora la temperatura corporea.

E anche se ci sono molti modi per farlo, l’unico metodo che i medici raccomandano per diagnosticare la febbre è quello di usare un termometro.

Termometro Febbre
Termometro per misurare la febbre

Questo perché, sopra una certa soglia, indica la presenza della febbre e serve appunto a calcolarne, l’aumento o la sua diminuzione.

Inventato nel 1607 da Galileo Galilei, è diventato al giorno d’oggi un ausilio medico praticamente immancabile in ogni casa oltre che negli studi medici e negli ospedali.

A che serve il termometro

Il termometro per la febbre è diventato una parte essenziale della nostra routine sanitaria.

La temperatura può aiutarci a identificare quando dovremmo cercare assistenza medica e quale tipo di trattamento è necessario.

Il suo cambiamento fisiologico, si manifesta quando supera i 37 °C 0 37,5 °C, in base al tipo di termometro usato e a seconda del punto del corpo in cui si effettua la misurazione.

I vantaggi di un termometro per la febbre sono duplici: aiuta le persone a misurare la temperatura in modo più accurato ed eventualmente porre in essere il rimedio più consono per tornare alla temperatura corporea normale.

Aiuta anche i medici a trattare i pazienti in modo più efficiente sapendo quando dovrebbero essere visitati, quanto velocemente hanno bisogno di cure e quale potrebbe essere la diagnosi.

Funzionamento del termometro

Il termometro funziona misurando la radiazione infrarossa emessa dall’oggetto, che viene poi convertita in una lettura della temperatura e può essere usato indifferentemente sia per i bambini che per gli adulti.

Può funzionare in due modi diversi: a contatto o senza contatto.

In ogni caso il risultato ottenuto viene trasmesso a un puntatore che mostra la temperatura.

Tipi di termometro

Non tutti i termometri sono uguali, quindi è importante sapere quali sono disponibili in commercio per fare la scelta migliore al momento dell’acquisto.

Un buon termometro deve essere sicuro, facile da usare e preciso; dovrebbe anche essere conveniente.

Esistono attualmente tre tipologie di termometro: a Galinstano digitali e a infrarossi; tra l’una e l’altra versione ci sono diverse differenze che trovi indicate di seguito.

Termometro a Galinstano o a Gallio: detto anche a cristalli liquidi, si tratta della la versione moderna dei vecchi termometri di vetro a mercurio, non più prodotti, per via della loro tossicità e del potere inquinante che avevano.

In quelli attuali al posto del mercurio vengono usate altre sostanze: gallio, indio e stagno.

Questi composti costituiscono un fluido termosensibile capace di espandersi o contrarsi in base alla quantità di calore con cui va a contatto, indicando in tal modo la temperatura che va letta su delle linee tratteggiate poste sulla sua superficie.

Il processo avviene tramite la variazione di volume del fluido che farà muovere una colonna su una scala calibrata in gradi.

Impiega circa 5 minuti di tempo per effettuare la misurazione ma in termini di precisione è sicuramente il più accurato.

Lo si può utilizzare per via rettale, orale o ascellare.

Un punto a sfavore di questo tipo di termometri riguarda la fragilità, visto che si può rompere facilmente.

Termometro digitale: funziona a pile ed è di facile utilizzo, realizzato in genere con materiali plastici, basta accenderlo premendo un pulsante per poi posizionarlo sotto l’ascella, in bocca o nel retto.

Nel momento in cui la temperatura corporea è stata misurata (impiega all’incirca 1 minuto) emette un suono che indica appunto di poterne visualizzare il risultato che viene indicato su un display luminoso.

I modelli più affidabili riportano sulla confezione il grado di precisione; maggiore è questo livello più alta sarà l’accuratezza.

Purtroppo gioca a sfavore del termometro digitale il fatto che la misurazione ottenuta non sempre è precisa, soprattutto nel caso in cui lo si utilizza sulla fronte sudata, umida o bagnata.

Termometro a infrarossi: la terza tipologia di termometri ha tempi di misurazione molto più immediati e dall’uso altrettanto semplice: è sufficiente avvicinare il termometro alla fronte o inserirlo nell’orecchio.

Un terza versione, sempre a infrarossi, rileva la temperatura anche a distanza, ovvero senza contatto, grazie al sensore elettronico di cui è dotata.

I termometri a infrarossi non arrecano nessun fastidio durante la misurazione e visualizzano su un piccolo schermo, pochi secondi dopo, il dato della temperatura rilevata.

Funzioni aggiuntive

I termometri più avanzati (sia quelli digitali che quelli all’infrarosso), sono dotati di numerose funzionalità aggiuntive:

  • allarme temperatura: quando il valore registrato è fuori norma, viene emesso un segnale (acustico o visivo);
  • autospegnimento: trascorso qualche minuto dall’accensione, il termometro si spegne da solo per preservare la durata delle pile;
  • bluetooth: si collega allo smartphone tramite app per salvare i dati e fornire un monitoraggio più accurato;
  • Illuminazione: permette di leggere la temperatura sul display anche al buio;
  • memoria: permette di salvare l’ultima misurazione effettuata, in modo da confrontarla con la rilevazione successiva per verificarne l’andamento;
  • puntale riscaldato: utile per velocizzare e rendere più affidabile la misurazione;
  • regolatore di età: consente di regolare il termometro in base all’età della persona.

Alcuni termometri, opzionalmente, possono avere una custodia protettiva (quasi tutti in realtà), una batteria di scorta e dei speciali cappucci usa e getta di ricambio che preservano da eventuali infezioni e sostituiscono la disinfestazione del termometro dopo ogni utilizzo

Quale termometro scegliere

A questo punto non resta altro da fare che valutare il termometro più affidabile da comprare, avendo certezza che sia la scelta giusta sia per bambini che per adulti.

Per ogni versione troverai indicati di seguito i migliori termometri attualmente disponibili in commercio.

Migliori termometri a cristalli liquidi

Migliori termometri digitali

Migliori termometri a infrarossi

Leggi anche:

Coprimaterassi antiacaro

Macchina per la pressione

Miglior saturimetro

Cosa ne pensi? Lascia il tuo voto cliccando le stelline
[Totale: 4 Media Voti: 5]
Non hai trovato quello che volevi?